Arriva Maroni, è il giorno dell’orgoglio del popolo leghista

Oggi il segretario del partito visita Chiavari e incontra i rappresentantidelle categorie.

CHIAVARI. È il giorno di Roberto Maroni. Oggi il segretario nazionale della Lega Nord sarà a Chiavari per l’unica tappa della sua visita in Liguria. Una scelta non casuale quella di incontrare i militanti del Carroccio che hanno resistito alla buriana nazionale abbattutasi sul partito con il caso giudiziario che, innescato da Francesco Belsito,
già sottosegretario alla Semplificazione, erede di Maurizio Balocchi alla tesoreria del partitoe a lungo commissario provinciale leghista, ha travolto pure la famiglia del senatore Umberto Bossi.

Una gestione chiacchierata e contestata quella di Belsito, che ha portato a una diaspora e allo smembramento delle sezioni locali, in particolare di quella di Chiavari: dopo aver cambiato più volte guida, nell’attesa del congresso per il rinnovo del direttivo, il gruppo chiavarese è affidato al commissario Vittorio Mazza. 

Quella di oggi, al cospetto di Maroni, è la consacrazione della rinascita della Lega Nord. E l’incontro pubblico, in programma alle 17 nel giardino di Palazzo Rocca, verterà su temi concreti. «Solleverò la questione del costo del lavoro – annuncia Franca Garbarino, presidente del gruppo Tigullio di Confindustria Genova – Della necessità di tutelare le imprese, valore aggiunto dell’intero Paese, e le famiglie con una tassazione meno pesante. In un periodo di grave difficoltà economica come quello che stiamo attraversando non possiamo permetterci di perdere o di svendere nessuna delle nostre imprese e occorre saper investire su ciò che rende, che sostiene la crescita della Nazione». 

Oltre a Garbarino al dibattito pubblico con Maroni parteciperanno il presidente nazionale degli agenti di cambio, Massimo Sivori; il presidente dell’associazione albergatori, Bernardo Pessagno; il presidente del consiglio comunale, Giovanni Giardini, oltre a rappresentanti di diverse testate giornalistiche nazionali e locali. 

Il segretariofederale della Lega sarà accompagnato dal segretario ligure del partito, Sonia Viale, e dal segretario provinciale, Giorgio Roncisvalle. Ad accoglierlo al suo arrivo in città, alle 15.30, l’exministro dell’interno troverà il commissario Mazza, e i responsabili dei dipartimenti della Lega Nord, vale a dire i gruppi di lavoro che si occupano di temi specifici come il federalismo, il lavoro, il fisco e la famiglia.

L’incontro con il popolo leghista si svolgerà nella sede cittadina di viale Millo al civico 79, e, al termine, Maroni percorrerà via Martiri della Liberazione per raggiungere piazza Matteotti e il giardino di Palazzo Rocca.

«Il dibattito verterà su temi di interesse nazionale», spiega Roncisvalle.

Lascia un commento