Autismo, Viale: “A breve mappa regionale dei servizi offerti”

Saranno attivati tavoli di lavoro tematici che riguarderanno anche lo screening e la diagnosi precoce tra i 0 e i 5 anni

Liguria. “Nei prossimi mesi avremo una mappatura iniziale, a livello regionale, delle strutture pubbliche e private che offrono servizi alle persone affette da autismo e alle loro famiglie. È il primo passo che abbiamo ritenuto opportuno intraprendere nel percorso di lavoro del Tavolo regionale per l’autismo che abbiamo ricostituito a dicembre per dare concretezza agli interventi in modo condiviso con i rappresentanti delle associazioni di pazienti e familiari”.

Lo ha annunciato la vicepresidente e assessore regionale alle Politiche Sociosanitarie Sonia Viale durante il convegno “Autismi e integrazione scolastica: formazione, buone pratiche e prospettive verso un protocollo d’intesa”, organizzato dalle associazioni di famiglie Gruppo Aspeger Liguria e Angsa Liguria nella facoltà di Scienze della Formazione a Genova in occasione della giornata mondiale della Consapevolezza dell’autismo che si celebra oggi.

“All’indagine avviata sulle strutture che avverrà con la compilazione online di un questionario rivolto a tutti i soggetti coinvolti – spiega la vicepresidente Viale – seguirà l’attivazione di sotto-tavoli di lavoro tematici che riguarderanno anche lo screening e la diagnosi precoce tra i 0 e i 5 anni, l’età evolutiva, la formazione e l’inclusione scolastica e lavorativa. Le istituzioni e tutti i soggetti dell’associazionismo, lavorando insieme, possono accompagnare con efficacia le famiglie delle persone affette da autismo in un percorso che coinvolge tutte le diverse età della vita dell’individuo”.

IVG.IT 2-04-16