Comunicato Stampa su O.d.g. pagamento utenze Rom, respinto dal Comune di Genova

Non è sufficiente un esborso in otto anni di oltre 1.600.000 Euro da parte delle casse comunali per il pagamento delle utenze ai rom dei campi di Molassana e Bolzaneto per far rinunciare alla maggioranza del governo cittadino di essere marcatamente la stampella di chi quotidianamente sottrae ai genovesi qualcosa con l’illegalità e la violenza: gli zingari!

Questa sinistra qualunquista e falsamente attenta ai bisognosi, questa sinistra scontata ed altrettanto falsamente caritatevole, ormai sola ed unica protettrice di chi fa dell’illegalità una bandiera, oggi ha respinto in aula consiliare l’odg da me presentato (e che allego per Vostra comodità) con il quale, non solo come capogruppo della Lega Nord Liguria in Consiglio Comunale ma principalmente come cittadino ed a nome delle centinaia e centinaia di genovesi che dicono “NO” all’espandersi preoccupante del fenomeno nomadi in città e che non si sono “offerti” – come ha ingenuamente affermato l’Assessore Dameri giorni fa alla stampa – a versare dalle loro tasche oboli da destinare la pagamento delle utenze dei rom, ma se mai sono stati ancora una volta truffati dalle proprie Istituzioni, si impegnava il Sindaco, costantemente silente sui problemi della città e ben distante dai suoi concittadini, a dare delle risposte chiare. Ad affrontare il problema.

Ritengo gravissimo ed irresponsabile che questa maggioranza abbia nuovamente “lavorato” contro la città, contro i genovesi, contro la legalità, contro il buonsenso: è ora che i cittadini perbene sappiano che la tutela di questa Giunta non sarà mai per loro, perché ai propri cittadini sa imporre solo aumenti e tagli dei servizi, elusione della sicurezza, ai propri cittadini afferma di poter dare solo un “bilancio di lacrime e sangue”, ma nel contempo, agli zingari dona protezione, spazi, alloggi e milioni di Euro.

Questa è l’azione politica del marchese rosso e della sua Giunta. E la città, intanto, muore……

Il Capogruppo

Edoardo Rixi