D.L. Ilva di Taranto, Viale (LN): ennesimo regalo a miopia politici del sud

Roma, 12 SET (il Velino/AGV) – “In relazione al dibattito in Parlamento relativo al decreto legge sulla bonifica dell’area Ilva di Taranto e l’ostruzionismo della Lega Nord, non dobbiamo illuderci, come liguri, che il Governo voglia salvare l’Ilva di Taranto per salvare anche l’Ilva di Cornigliano”. Lo dichiara in una nota il segretario della Lega Nord Liguria, Sonia Viale. “Si sta facendo solamente l’ennesimo regalo alla miopia dei politici del sud. Infatti, gli oltre 300 milioni di euro stanziati per il porto di Taranto serviranno a riqualificare la citta’ pugliese e non a bonificare esclusivamente l’area e salvare quindi in modo definitivo i lavoratori dell’azienda di Taranto, come di Genova. Come al solito – sottolinea Viale – chi risolve i problemi per tempo ed anche con risorse proprie, come ha fatto la Liguria a suo tempo con l’Ilva di Cornigliano, viene discriminato a favore di chi per anni ha colpevolmente fatto finta di non sapere e per questo viene anche ricompensato”.”Per i siti liguri inseriti nel programma nazionale di bonifica e ripristino ambientale, come Cengio, La Spezia, Cogoleto ed Arenzano tutto tace, mentre per Taranto si sono trovati immediatamente i fondi. Questi sono i motivi per i quali – conclude Viale – la Lega Nord ha fatto ostruzionismo al decreto legge. Come liguri non possiamo non sentirci discriminati”

Lascia un commento