E la Lega snocciola i dati della crisi Ligure, gli effetti del governo Renzi nella denuncia di Sonia Viale

Gli effetti del governo Renzi nella denuncia di Sonia Viale
E la Lega snocciola i dati della crisi Ligure

Sonia Viale, segretario regionale della Lega Nord Liguria, punta l’attenzione sulla situazione economica e occupazionale della nostra regione. <La #svoltabuona di Renzi? Da quando è al governo in Liguria persi 6 mila posti di lavoro. Mandiamolo a casa!>, attacca Viale in vista della manifestazione del 28 febbraio a Roma il 28.
<Se l’Italia sta male, la Liguria sta peggio – spiega il segretario . Il mix velenoso delle politiche del governo Renzi e quelle fallimentari della giunta Burlando hanno prodotto un risultato pessimo con ricadute drammatiche dal punto di vista economico e occupazionale>. L’occasione arriva dalla pubblicazione degli ultimi dati inerenti alla situazione economica della Liguria diffusi da Infocamere.
<Il 2014 ha chiuso con un saldo negativo di circa mille imprese, pari al 0,7%; un calo ancora più spiccato per le realtà di piccole dimensioni, in particolare quelle artigiane che hanno subito un crollo dewl’1,2% – incalza Sonia Viale. Secondo l’Associazione nazionale consulenti tributari, nel capoluogo ligure sono in calo anche le partite Iva, ultimo baluardo per crearsi un’occupazione, diminuite in una anno di circa 6.600 unità, mentre nel resto d’Italia sono in lieve crescita visto che spesso mascherano un lavoro dipendente, meno garantito. Se poi andiamo a guardare i dati dell’occupazione da quanto Renzi è arrivato al governo vediamo che tra giugno 2013 e giugno 2014 l’occupazione, rilevata dai dati Istat, ha perso 6 mila posti di lavoro, per un calo percentuale dell’1% che sommandolo a quello dal 2008 a oggi arriva a sengare 57mila posti persi e 8,6% di occupati in 6 anni>. Poi l’appello alla partecipazione al raduno di piazza del Popolo a Roma, al quale parteciperà anche Edoardo Rixi, candidato della Lega per le regionali.

Tratto da ‘ilGiornale’ 11-02-15