Europa dei Popoli, Giovani Padani alla Convention di Orange (Provence)

Milano, 5 novembre 2012. Continua l’azione di rete con i movimenti indipendentisti d’Europa sollecitata dal segretario Federale Roberto Maroni. Il Movimento Giovani Padani, dopo la partecipazione alle grandi manifestazioni indipendentiste di Barcellona e di Edimburgo, hanno partecipato alla due giorni organizzata da “Generation Identitaire”: la “Convention Identitaire” tenutasi a Orange (Vaucluse, Provence) il 3 e 4 novembre. La delegazione MGP è stata guidata da Paolo Formentini (Coordinatore Rapporti con l’Estero MGP): fra i Giovani Padani presenti anche Alessandro Giglio Vigna (Vice-Coordinatore Federale MGP) e Flavio Di Muro (Coordinatore Nazionale MGP Liguria).L’MGP ha partecipato a diversi tavoli di lavoro ribadendo ogni volta che l’obiettivo finale della Lega Nord è l’Indipendenza della Padania, Paolo Formentini nel suo intervento finale ha inoltre sottolineato come la Lega Nord sia “un movimentoautonomista senza collocazioni a destra o sinistra. Siamo contro ogni forma di razzismo, chiunque si batta per l’indipendenza della Padania e per l’Europa dei popoli da noi trova sempre porte aperte, senza distinzioni di alcun tipo, tanto meno sul colore della pelle. Il nostro messaggio è stato chiaro: noi non siam figli della lupa romana, le nostre profonde radici non si gelano, non vogliamo un’Europa delle banche ma un’Europa delle regioni con un primo ministro eletto dal popolo”.“L’Europa è consapevole della voglia di cambiamento che c’è in Padania: ascoltare le istanze dei popoli d’Europa e incrociarle e rafforzarle con le nostre servirà a dare la spallata finale ai poteri finanziari che reggono Bruxelles”, aggiunge Flavio Di Muro. Fra gli altri movimenti giovanili partecipanti alla Convention vi erano anche i giovani fiamminghi, la giovanile di plataforma per catalunya, il Wiens identitare richtung e gli oramai storici amici del MGP, i “vicini di casa” di Nissa Rebella.

“Nous ne sommes pas fils de la louve romaine”

Lascia un commento