Frana di Trebiano – Pucciarelli (Lega Nord): “mancando un progetto, la Regioni ha le mani legate”

“Mi vedo costretta a sottolineare a mezzo stampa che nella mia visita a Trebiano, con spirito costruttivo e nessuna volontà di polemizzare, ho semplicemente svolto il mio incarico istituzionale, dando la mia disponibilità, ed impegnandomi in tal senso, per seguire il caso fino alla sua risoluzione”: il consigliere regionale Stefania Pucciarelli replica così a Raffaella Paita.

L’esponente della Lega Nord prosegue: “Ho avuto modo, così, di chiarire assieme ai cittadini la posizione del Comune e la posizione della Regione: il Comune non ha mai presentato nulla alla Regione e non si è mai interessato di portare avanti quelle indagini necessarie ad attuare un progetto. Mancando un progetto la Regione ha le mani legate. Dico questo senza alcuna volontà polemica. Semplicemente è un dato di fatto.
Non intendo però accettare che chi, come la Consigliera Paita, ha rivestito fino a ieri il ruolo di Assessore competente in materia getti fumo negli occhi ai cittadini. Mi rendo conto che lei non sa assolutamente nulla di come funziona l’Assessorato alla Protezione Civile, e questo lo hanno purtroppo imparato tutti i liguri, ma è vergognoso che ad ogni piè sospinto manifesti il suo astio personale verso questa Giunta speculando su problemi che lei stessa non è stata in grado di risolvere. Capisco inoltre che le uniche volte che si è mossa è stato per fare quelle passerelle di cui tanto ora taccia gli altri (ricordano tutti infatti il suo protagonismo durante il Giro d’Italia, neanche il Giro lo avesse vinto lei), ma per quanto mi riguarda rimando le accuse al mittente”.

“Se i cittadini di Trebiano non mi sentiranno più o mi vedranno soltanto per chiedere il loro voto – conclude Stefania Pucciarelli –  allora sarà giusto accusarmi di fare passerelle e usare il mio incarico a fini politici. Fino ad allora, ed in caso contrario, la Consigliera Paita taccia”

LaGazzettadellaspeziaMercoledì, 23 Marzo 2016