Genova, Piana e Rossi (Lega) all’attacco del Comune

Le promesse non mantenute per lo sgombero dei nomadi
“Il campo abusivo di nomadi adiacente il Polcevera, in Via Perlasca, sta creando problemi non solo di carattere igienico – sanitario, data la mancanza di servizi, ma anche di sicurezza sia per i residenti della zona, sia per gli stessi nomadi, essendo l’area a rischio alluvionale”. Sono i consiglieri della Lega Nord in Comune (Alessio Piana) e in Municipio Centro Ovest (Davide Rossi) ad attaccare frontalmente l’assessore alla Legalità Elena Fiornini, che ai primi di giugno aveva per altro affermato di essere al lavoro su un provvedimento risolutivo in maniera definitiva al problema. L’esponente della giunta Doria aveva spiegato che “è necessario conciliare le esigenze della sicurezza delle persone che vivono nel campo, tra cui donne e bambini, con quelle della popolazione del quartiere”, ma aveva anche assicurato di aver “già notificato dei provvedimenti affinchè le roulotte rimosse” e di voler adottare “provvedimenti per evitare che i campi già chiusi vengano riaperti, per esempio impegnando la Polizia Municipale a sorvegliare”. Piana e Rossi fanno rilevare come “la giunta Doria prosegua, evidentemente, nel suo percorso di dichiarate promesse ma di corrispondenti interventi nulli, sempre più lontana, quindi, dal mettere al primo posto la sicurezza dei propri cittadini”.
Tratto da ‘il Giornale 28-07-15’