Interpellanza degrado Arco di P.zza della Vittoria

Genova, 25 febbraio ’13

Prot. PG/2013/68121

Al Signor Sindaco
Comune di Genova
SEDE

INTERPELLANZA

PREMESSO

che l’Arco di Piazza della Vittoria, motivo centrale e principale della stessa piazza e, artisticamente parlando, considerato uno degli esempi più significativi dell’urbanistica innovatrice del ‘900;

che la piazza in questione non solo è tra le più centrali ma tra le più grandi di Genova oltre che uno dei fulcri del centro cittadino;

EVIDENZIATO  che il monumento oggetto della presente, inaugurato il 31 maggio 1931, da oltre 25 anni è drammaticamente abbandonato al degrado più totale;

APPURATO  che è ormai luogo comune l’uso di tale monumento come spazio per pic-nic improvvisati a seguito dei quali vi è l’abbandono dei “resti” delle feste: bottiglie e lattine vuote, senza contare il tappeto di siringhe sugli scaloni e imbrattamento con scritte ovunque;

CONSTATATO

che da anni sono presenti gravi infiltrazioni tanto che all’interno della cripta piove attraverso il soffitto e l’umidità è percepibile ovunque;

che i lastroni dell’Arco, costituenti la copertura della cripta sotterranea sono gravemente sconnessi e la passiera di ultima sistemazione è stata immediatamente danneggiata;

che l’oblò, nonostante la protezione di solide sbarre, è ormai un cestino di ogni rifiuto, così come il braciere dove in teoria dovrebbe ardere la fiamma perenne è un immondezzaio ;

RICORDATO

che proprio il Comune è proprietario della cripta suindicata ;

che gli ultimi modesti interventi effettuati da ASTER risalgono alla visita di Papa Giovanni Paolo II nel maggio 2008;

che ogni domenica viene, proprio presso tale cripta, celebrata la messa, con gli evidenti rischi di crolli;

SI INTERPELLA LA S.V.

Per conoscere :

se l’Amministrazione è conscia che detto monumento ha un alto valore artistico per Genova, oltre a ciò che esso rappresenta da un punto di vista storico;

quale è l’orientamento della Giunta: se è ipotizzabile un recupero del monumento in un piano di riconsiderazione artistica del medesimo o il definitivo abbandono che metterebbe a rischio struttura e cittadini.

IL CAPOGRUPPO LEGA NORD

Edoardo Rixi