Interpellanza degrado “creuze” a Genova

Genova, 13/11/13

Prot. PG/2013/346453

Al Signor Sindaco

Comune di Genova

SEDE

INTERPELLANZA

PREMESSO che una delle innumerevoli “creuze” del territorio genovese è  Salita S. Francesco da Paola, a San Teodoro;

CONSIDERATO

-Che la stessa è di ottocentesca memoria, ma ovviamente veniva, allora, percorsa solo a piedi o con piccoli carri o carrozze: oggi viene percorsa da auto di ogni cilindrata il cui transito provoca continui smottamenti di ciottoli e mattoni che, spostandosi, lasciano posto a buche profonde  che diventano un pericolo e spesso sono coperte alla bell’e meglio ;

-Che durante le piogge intense, poiché i tombini non sono sufficienti a raccogliere acqua piovana, la “creuza” si trasforma in un torrente che trascina fogliame e terra;

EVIDENZIATO che è un vero peccato lasciare al degrado anche percorsi storici come la “creuza” San Francesco da Paola : pur comprendendo le attuali difficoltà economiche, spesso i finanziamenti UE non vengono utilizzati per mancanza di progetti;

RICORDATO che in data 31.8.2012 avevo presentato alla Sua attenzione un’interpellanza, ovviamente mai discussa in Consiglio Comunale, nella quale indicavo diverse “creuze” in condizioni di pesante degrado;

SOTTOLINEATO che proprio le “creuze” rappresentano da sempre una caratteristica del paesaggio ligure che non andrebbe annullata da degrado e incuria;

INTERPELLA LA S.V.

Per conoscere

-Se questa Amministrazione ha nelle intenzioni un progetto atto al restyling  ed alla conservazione delle “creuze”;

-Se per Salita San Francesco è prevista adeguata sistemazione, anche per evitare rischi per chi vi passa a piedi o in moto, e restituire la sicura percorribilità della medesima;

-Quali sono le intenzioni in riguardo alla sistemazione di:

  1. Salita della Misericordia che, seppure chiusa al traffico da oltre vent’anni, presenta una pavimentazione pericolosissima per coloro che vi transitano;
  2. Salita Accinelli, molto frequentata ed in prossimità di edifici scolastici, ha una pavimentazione molto dissestata che mette a rischio le articolazioni di chi transita;
  3. Salita Superiore della Rondinella segnata gravemente da un’asfaltatura ridotta a groviera;
  4. Via dei Colombo che ha il sollevamento, pericoloso, delle lastre in cotto.

IL CAPOGRUPPO

Edoardo Rixi