Interpellanza parere del Sindaco su zingari

Genova, 26/3/14

Prot. PG/2014/89715

Al Signor Sindaco

Comune di Genova

SEDE

INTERPELLANZA

APPRESO che sabato scorso, nei vicoli del Centro Storico e più precisamente in piazza Raibetta si è verificata una rissa tra  zingare per la spartizione della zona dove chiedere la questua;

CONSIDERATO che questa Giunta è profondamente attenta al fenomeno “zingari”, per i quali volge tutela e parla costantemente di progetti di integrazione dei medesimi;

TENUTO CONTO che in primis, l’Assessore alla Legalità, sostiene questi soggetti mostrandoli come “persone che si sono integrate, che lavorano regolarmente svuotando cantine e trasportando materiale ferroso, pagati con tanto di busta paga e quindi contribuenti regolari per quanto riguarda le tasse”;

SOTTOLINEATO che non vi è giorno che il pensiero personale dell’Assessore preposto venga smentito dai fatti: vorrei anche ricordare a Lei, signor Sindaco, che a metà febbraio una gang di zingarelle è stata presa sulla linea “20” di AMT, dopo una serie di scippi perpetrati a danno soprattutto di anziane con problemi di deambulazione;

RIBADITO che su questo argomento che grava pesantemente sul territorio e,  soprattutto, sui genovesi, non si è mai rilevato un Suo intervento, signor Sindaco : un silenzio che ritengo gravissimo da parte del Primo Cittadino;

INTERPELLA LA S.V.

Per conoscere

Se le zingare dell’evento di piazza Raibetta rientrano in quel “gruppo” a conoscenza dell’ A.C. e che fanno parte del progetto di integrazione: in caso di risposta affermativa, se come integrazione è contemplata anche la spartizione del territorio per la questua;

Il pensiero del Primo Cittadino in riguardo al problema (perché è un problema) degli zingari: se Lei è consapevole del disagio che queste etnie creano sul territorio, dell’aumento di microcriminalità in loro presenza, della situazione ormai fuori controllo da parte dell’Amministrazione sul piano preventivo, se concettualmente anche Lei considera “risorse” tali soggetti;

Se anche per la gang di zingarelle “prese” sulla linea “20” si trattava di integrazione scippare inermi anziane;

Se si è consapevoli dell’aumento ormai fuori controllo degli zingari su tutto il territorio cittadino e se dobbiamo attendere un’invasione a tutto campo della serie “avanti c’è posto”, unica in Europa, prima di conoscere le Sue intenzioni in merito

IL CAPOGRUPPO

Edoardo Rixi