Interpellanza su presenza nomadi zona Lungomare Canepa

Genova, 18 luglio ’13

Prot. PG/2013/231503

Al Signor Sindaco

Comune di Genova

SEDE

INTERPELLANZA

PREMESSO che da tempo i residenti di Sampierdarena ed in particolar modo coloro che risiedono in zona Lungomare Canepa lamentano e segnalano nel contempo continue presenze di zingari: un fenomeno in costante crescita e non affrontato dalle Istituzioni;

CONSTATATO che in data 25.2.2013 e 2.5.2013 ho presentato due interrogazioni a riguardo che, a tutt’oggi non hanno avuto riscontro;

EVIDENZIATO

-Che Lungomare Canepa è da anni “terra di degrado” e di insicurezza, che le palazzine abbandonate della zona sono ormai rifugio per zingari, ma anche per sbandati di varie etnie;

-Che tali insediamenti abusivi di certo non aiutano alla riqualificazione della zona ma, se mai, contribuiscono ad incrementare furti, atti vandalici a danno di cose e persone, nonché condizioni igieniche non da città civile ed evoluta;

INTERPELLA  LA S.V.

Per conoscere

-Se, a fronte delle numerose presenze di nomadi in tale zona, è stata effettuata, da parte della P.M. indagine conoscitiva dei soggetti presenti ;

-In che modo l’Amministrazione sta affrontando la grave situazione igienica presente nella zona su indicata che con la canicola peggiora consistentemente ;

-Se Lei, signor Sindaco, è a conoscenza del problema e per quale ragione, nonostante segnalazioni e denunce dei cittadini, nonché iniziative consiliari, da parte Sua vige il silenzio;

-Se i manufatti abbandonati della zona via Sampierdarena e Lungomare Canepa hanno una futura destinazione oppure si pensa di lasciarli in balia di zingari e illegali divenendo così fortino di delinquenza.

IL CAPOGRUPPO

Edoardo Rixi