Interrogazione degrado zona di Albaro

Genova, 10/1/14

Prot. RS/2014/11

Al Signor Sindaco

Comune di Genova

SEDE

INTERROGAZIONE CON RISPOSTA SCRITTA

PREMESSO che ormai nessuna zona a Genova è esente da situazioni critiche, neppure Albaro, quartiere storicamente elegante e residenziale, addirittura fino al 1800 luogo di villeggiatura dei genovesi più benestanti, e che oggi si trova a vivere, o meglio, a subire una condizione di degrado non indifferente;

EVIDENZIATO

-Che i residenti di via Montallegro segnalano da tempo la situazione nella quale versano i marciapiedi e che li costringe quotidianamente a muoversi tra dislivelli, buche e deiezioni canine incivilmente lasciate dai padroni dei cani;

-Che tutto ciò determina gravi difficoltà per coloro che presentano difficoltà di deambulazione: va peraltro tenuto in considerazione che nella zona sono presenti numerose residenze per anziani che potrebbero anche uscire ma spesso evitano per non rischiare rovinose cadute;

APPRESO

-Che un altro punto definibile di criticità sono i giardinetti situati all’incrocio tra via Montallegro e via Montezovetto: una zona verde piccina ma completamente lasciata al degrado e all’incuria : erba incolta e presente sia sulla pavimentazione che nelle aiuole ed anche qui deiezioni canine;

-Che anche i marciapiedi che portano a via San Martino versano nel più totale abbandono, presentando sconnessioni e buche ormai ravvicinatissime le une alle altre e quindi altro grave impedimento al passaggio di anziani e mamme con i passeggini. Non solo, ma in alcuni tratti risulta eccessivamente stretto tanto da impedire il passaggio;

TENUTO CONTO che un altro punto della delegazione risulta critico, ma soprattutto per questioni igieniche: tra via Smirne e via Antiochia risulta che attorno ai cassonetti dei rifiuti si crei una piccola discarica di rifiuti vari (televisori, materassi, frigoriferi, ecc) ed il marciapiede venga regolarmente lordato d’ogni genere di sporcizia: in questo caso, al di là della mancanza di interventi regolari da parte di AMIU è evidente l’inciviltà di chi abbandona tali masserizie così come di chi non utilizza gli appositi cassonetti e/o cestini per gettare lattine, carte o avanzi di cibi e snack;

INTERROGA LA S.V.

Per conoscere

-Che interventi adotterà l’Amministrazione in merito alla sistemazione dei marciapiedi di via Montallegro e di via San Martino;

-Per quanto riguarda, invece, i giardinetti sopra indicati se il taglio erba, considerata la minima superficie, rappresenta un intervento tanto eccezionale dato l’abbandono per anni degli stessi;

-Quanti interventi AMIU effettua in zona Foce, tra via Smirne e via Antiochia e se, ravvisata una situazione anomala, come l’abbandono di masserizie varie, sono mai stati effettuati controlli per multare gli incivili;

-Che tipo di verifiche, invece, si attuano in merito alle deiezioni canine, visto che secondo quanto riferito dai residenti di Albaro, sono numerosi i proprietari di cani che non si attengono alle regole.

IL CAPOGRUPPO

Edoardo Rixi