Interrogazione nomadi delegazione Medio Ponente

Genova, 22/7/13

Prot.RS/2013/252

Al Signor Sindaco

Comune di Genova

SEDE

INTERROGAZIONE CON RISPOSTA SCRITTA

VISTO che sulla delegazione del Medio Ponente esistono ormai da tempo insediamenti abusivi di zingari (rom, sinti, caminanti, ecc.): in via Pionieri ed Aviatori d’Italia, in via dell’Acciaio e, più recentemente in via Muratori, prospiciente Villa Bombrini, senza contare le zone che sporadicamente diventano meta di passaggio dei medesimi;

CONSIDERATO che comunque insediamenti nomadi, siano essi stanziali o “viaggianti” di certo non rappresentano, a livello urbano  il decoro, a livello igienico – ambientale la pulizia ed a livello sicurezza ciò che viene chiesto dai genovesi;

EVIDENZIATO che se la non accettazione del pensiero “tolleranza zero” costituisce lo spunto per l’immobilismo della Sua azione politica al riguardo, la tolleranza tout court alla quale Lei sta assoggettando la città sta assumendo una gravità che rischia di far sorgere dei focolai di ribellione da parte dei cittadini perbene;

APPRESO di quanto la Giunta del Municipio VI – Medio Ponente ha deciso nella seduta del 22.5.2013 portando il documento alla Sua attenzione : decisione certamente che va a scontrarsi con la realtà cittadina e con la volontà dei residenti;

INTERROGA LA S.V.

Per conoscere

-Come la Giunta intende affrontare la questione degli insediamenti nomadi abusivi di via Pionieri ed Aviatori d’Italia, di via dell’Acciaio e via Muratori;

-Se è in embrione l’ipotesi di creare un nuovo campo nomadi autorizzato nel Medio-Ponente;

-Se ritiene non discriminante attivarsi per progetti legati ai nomadi che vedono impegno anche economico da parte dell’Amministrazione, mentre i cittadini sono sempre più travolti da tassazioni, aumenti e disservizi.

IL CAPOGRUPPO

Edoardo Rixi