Interrogazione Skate Park Punta Vagno

Genova, 6/11/2013

Prot. RS/2013/367

Al Signor Sindaco

Comune di Genova

SEDE

INTERROGAZIONE CON RISPOSTA SCRITTA

PREMESSO che un paio d’anni fa lo skate park di Punta Vagno aveva subito danni a seguito di raid vandalico e la sua risistemazione è avvenuta dopo circa un anno, con tanto di ri-inaugurazione il 30.9.2012;

CONSIDERATO che a fine agosto di quest’anno una nuova incursione vandalica lo ha pesantemente, nuovamente distrutto, perforando l’impianto, spaccando le assi e dando fuoco in alcuni punti dell’impalcato;

EVIDENZIATO che tale azione ha ripresentato un problema di sicurezza: rendere inservibile lo skate park significa rendere “terra di nessuno” l’area che diventa luogo di ritrovo per tossici e spacciatori;

TENUTO CONTO che i giovani frequentatori la pista di evoluzioni, visto che i costi di risistemazione della stessa, ammontano a circa diecimila euro, hanno addirittura pensato ad una colletta per contribuire almeno in parte agli interventi, ma riferiscono che da parte del Municipio “non è arrivata la conferma dell’intenzione di mantenere lo skate park”;

SOTTOLINEATO che le mamme che durante il giorno portano i bambini ai giardini auspicano il ripristino della pista per le evoluzioni, proprio in funzione di rendere l’area vivibile a tutti ed evitare i rischi di un ennesimo spazio abbandonato facile preda di delinquenza ed illegalità;

INTERROGA LA S.V.

Per conoscere

–  Qual è l’intenzione dell’Amministrazione in merito allo skate park oggetto della presente;

–  Se la preoccupazione dei ragazzi di vedere l’area concessa a qualche privato è assolutamente infondata o effettivamente è un’ipotesi che l’Amministrazione sta valutando.

IL CAPOGRUPPO

Edoardo Rixi