Interrogazione su cricità P.zza Lerda

Genova, 19/3/14

Prot. RS/2014/99

Al Signor Sindaco

Comune di Genova

SEDE

INTERROGAZIONE CON RISPOSTA SCRITTA

PREMESSO che da tempo, troppo tempo,  l’aiuola di piazza Lerda, collocata di fronte alla PAM, è “terra di nessuno”: o meglio, è in prevalenza terra di zingari, alcolizzati e sbandati che non solo occupano le panchine a tutte le ore, ma con un maggior concentramento nelle ore tardo pomeridiane e serali, ma riducono il piccolo spazio in un immondezzaio puzzolente;

CONSIDERATO che trovandosi di fronte al supermercato suindicato, spesso gli occupanti dell’area “ex verde” si recano nel medesimo per rifornirsi di cibo e bevande, abbandonando poi avanzi di cibo e bottiglie vuote nelle aiuole presenti che sono più dei cestini per la spazzatura che aiuole;

APPURATO che i negozianti che costeggiano la stessa piazza Lerda una volta si preoccupavano di tenere pulita e decorosa la piazza stessa, ma ormai sono stanchi di vedere inutili i loro interventi: anche le panchine della piazza sono ormai sede di sbandati che lerciano la medesima, con carte e bottiglie vuote, nonostante la folta presenza di bidoni cassonetti;

EVIDENZIATO che da parte dei voltresi e dei commercianti della delegazione vi è ormai insofferenza verso questa situazione che da troppo tempo non viene tenuta in considerazione dalle istituzioni;

RICORDATO che l’avvicinarsi della bella stagione tenderà a peggiorare la situazione sia sul piano sociale che igienico;

INTERROGA LA S.V.

Per conoscere quali sono realmente le intenzioni dell’Amministrazione per affrontare il problema non limitatamente a piazza Lerda ed aiuola attigua, ma anche il fenomeno della continua presenza di zingari agli ingressi della PAM e al suo interno, così come l’alta presenza sempre di zingari in tutta Voltri

IL CAPOGRUPPO

Edoardo Rixi