Interrogazione su degrado dei boschi liguri

 

Genova, 10 dicembre 2013

Prot. N.     687   /ac

  Al Signor Presidente del Consiglio regionale della Liguria
Sede

INTERROGAZIONE CON RISPOSTA IMMEDIATA

Oggetto: degrado dei boschi liguri

Il sottoscritto Consigliere  regionale

RILEVATO CHE da recenti indagini è emerso che la Liguria detiene il triste primato degli alberi malati. Per ogni ettaro di bosco ci sono circa 13 metri cubi di piante morte mentre la media nazionale supera di poco i 5 metri

CONSIDERATO CHE il territorio della nostra Regione è composto da 387.170 ettari di bosco pari al 71% del totale e che di questi il 95% è considerato potenzialmente disponibile per la raccolta di legno

CONSTATATO CHE in Liguria manca un adeguato presidio territoriale in grado di garantire la gestione territoriale e forestale, la regimazione idrica e il mantenimento di un corretto deflusso superficiale delle acque meteoriche

ATTESO CHE la mancanza di adeguate strutture forestali fa si che oggi in Liguria ci siano soltanto 430 piccole aziende operanti che occupano poco più di 500 dipendenti e che in presenza di una rete regionale di gestione della montagna e delle risorse forestali l’indotto potrebbe sensibilmente aumentare con notevoli vantaggi per l’ambiente e per l’economia

INTERROGA  IL PRESIDENTE E LA GIUNTA REGIONALE

Al fine di sapere se sono a conoscenza della situazione e se intendono farsi carico del problema e adoperarsi per dotare la Regione Liguria di un adeguato sistema di gestione forestale dell’entroterra.

Francesco BRUZZONE

Maurizio TORTEROLO