Interrogazione su progetto “Staccapanni”

Genova,
Prot.
 
Al Signor Sindaco
Comune di Genova
SEDE

INTERROGAZIONE CON RISPOSTA SCRITTA

PREMESSO che già nell’agosto 2012 avevo affrontato con  interrogazione RS l’argomento del progetto “Staccapanni” ponendo alla Sua attenzione quanto evidenziato da diversi cittadini : molti indumenti contenuti negli appositi raccoglitori dedicati all’iniziativa sono preda di furto e vandalismi per mano di zingari e sbandati, azzerando in tal senso il valore iniziale del progetto ;

CONSIDERATO che a tale interrogazione l’Assessore all’Ambiente rispose che l’abbandonare “l’uso dei contenitori avrebbe effetti negativi non solo per minori benefici di Caritas e Fondazione Auxilium ma anche in termini di contrazione della raccolta differenziata in città” ;

EVIDENZIATO, però,

-che anche recentemente a mezzo stampa, ma ancora per voce di cittadini,  nonostante l’inserimento anche di nuovi contenitori, spesso vi è un regolare scassinamento dei medesimi ed il loro contenuto, se non asportato, gettato a terra aumentando in tal modo il degrado;

– che si ribadisce, quindi, che tale progetto non è più condivisibile non sui contenuti validi e importanti sul piano cristiano, ma perché il fenomeno dei vandalismi determina danni;

SI INTERROGA LA S.V.

Per conoscere se non sia ipotizzabile studiare un piano adeguato di raccolta indumenti, anche in sinergia con la Caritas, le varie Croci di Assistenza ed i Municipi, ovviando in tal modo il dilagare di furti, vandalismi e degradanti scempi di indumenti ridotti a stracci lungo strade e marciapiedi.

Il Consigliere Comunale

Edoardo Rixi