Interrogazione su prolungamento di Via Burlando

Al Signor Sindaco

Comune di Genova
 
SEDE

INTERROGAZIONE CON RISPOSTA SCRITTA

SI INTERROGA LA S.V.

Per conoscere

-a fronte degli oltre dieci anni di attesa per i residenti di Via Burlando circa la realizzazione del prolungamento della stessa assolutamente indispensabile a causa dell’isolamento che tale mancanza determina per coloro che risiedono nella parte alta e li costringe, per raggiungere bus e negozi, a percorrere creuze e scale ripide, i tempi di effettivo realizzo di quanto già programmato dalla delibera comunale del 2001 ;

-come è stato possibile, in quest’arco di tempo, nonostante l’acquisto avvenuto nel 2002, da parte del Comune, per 52.017,54 euro, di alcuni appezzamenti di terreno di proprietà della S.p.A Pria, che gli stessi siano stati occupati da privati e coltivati ad orti abusivi che, peraltro, possono diventarne proprietari effettivi allo scadere dei 20 anni, per usucapione :non si spiega l’inerzia del Comune ;

-se l’allora Assessore ai LL.PP. aveva confermato che il costo della realizzazione della strada era stato, nel 2002, inserito nel piano triennale dei lavori pubblici del 2005, come si spiega che a distanza di ben undici anni nulla si è verificato ;

-dove sono stati impiegati i 52 milioni di euro ;

-se la Giunta è consapevole che non è più pensabile trascurare a tal punto una zona come quella oggetto della presente, rilevando che l’età media dei residenti è molto alta e non solo la mancanza di collegamento rappresenta una difficoltà per gli stessi di raggiungere esercizi commerciali e fermate AMT, ma anche per i mezzi di soccorso che hanno molte difficoltà a raggiungere coloro che vivono nei condomini nella parte “alta”.

Il Consigliere Comunale Lega Nord

Edoardo Rixi