Interrogazione su ricette elettroniche e problematiche relative ai secondi studi dei medici di base

Francesco Bruzzone

 

Genova, 04 novembre 2013

Prot. N.  628      /ac

  Al Signor Presidente del Consiglio regionale della Liguria
Sede

INTERROGAZIONE CON RISPOSTA IMMEDIATA

Oggetto: ricette elettroniche e problematiche relative ai secondi studi dei medici di base

Il sottoscritto Consigliere regionale

RILEVATO CHE i medici di famiglia hanno deciso di rivolgersi ad un legale per mandare una lettera di diffida alla Regione in merito alla querelle sul secondo studio a cui l’Ente non vorrebbe pagare l’applicazione informatica per la ricetta elettronica

CONSTATATO CHE, circa 800 sui 1200 medici di famiglia operano su almeno due studi e che il dispositivo di Datasiel necessario a far partire il servizio di ricetta elettronica non può essere acquistato a spese del medico stesso

ATTESO CHE tale situazione rischia di far chiudere numerosi studi medici con gravi disagi per gli utenti e che la Giunta sull’argomento ha dato risposte che non sembrano andare nell’auspicata direzione di risolvere il problema nell’interesse primario dei cittadini

INTERROGA  IL PRESIDENTE E LA GIUNTA REGIONALE

Al fine di sapere quali iniziative intenda intraprendere per risolvere il problema e garantire che tutti gli studi medici possano operare con questo nuovo sistema elettronico senza arrecare disagi alla popolazione

Francesco BRUZZONE