Interrogazione Via Rubattino

Genova, 8/8/13

Prot. n.RS/2013/273

Al Signor Sindaco

Comune di Genova

SEDE

INTERROGAZIONE CON RISPOSTA SCRITTA

Il  sottoscritto consigliere comunale

Premesso che

  • in  data 15.1.2013 avevo portato alla Sua attenzione attraverso interrogazione PG 2013/13, la situazione che da tempo grava in Via Rubattino, a livello sociale ed urbano di pesantissimo degrado;
  • da tempo, specie i residente dalla zona, segnalano quanto sopra;

Valutato che

  • in data 18.2.2013 l’Assessore alla Legalità e Diriti ha risposto, affermando di essere al corrente delle “lagnanze dei cittadini e delle lamentele ricevute dal Comitato Pre/Gramsci” e che, a fronte di alcuni indicati sopralluoghi da parte della P.M. ed interventi ad opera di Amiu per la rimozione di masserizie e rifiuti ingombranti, rilevava che “dall’ultimo sopralluogo effettuato, non si rilevava alcuna situazione lesiva del decoro urbano, ne tanto meno persone che usavano i vicoli per dormitorio, o presenza di veicoli in stato di abbandono” e che la “P.M. ha comunque predisposto la continuità dei sopralluoghi sia diurni che serali,

Evidenziato che

  • viste le ultime notizie, a quanto pare Via Rubattino è tornata – e non da oggi – ad essere “terra di nessuno” dove persistono accampamenti occasionali e bivacchi quotidiani, dove ogni angolo è divenuto ormai toilette a cielo aperto, dove ubriachi stazionano e spesso, oltre ad infastidire i passanti, trasformano gli spazi in “ring” di risse e schiamazzi;
  • addirittura viene segnalata la presenza di un handicappato in carrozzella che gli amici lavano in mezzo alla via con regolarità;

Appurato che

  • la logica suggerisce che il persistere di quanto sopra evidenzia assenza di quei “sopralluoghi diurni e serali” dichiarati dall’Assessore preposto;

Sottolineato che

  • ancora una volta, nonostante le “lagnanze” di residenti e turisti, nonostante una richiesta istituzionale di intervento nella zona interessata, nonostante la via soggetta della presente rappresenta un transito costante non solo da parte di chi vi abita, ma anche da parte di funzionari dell’Agenzia delle Entrate, di turisti delle navi da crociera e di studenti universitari, l’Amministrazione si “dimentica” di pattugliare regolarmente il tratto;
  • la frase ricorrente, riportata dalla stampa locale, da parte delle persone di Via Rubattino è: “esasperazione ed irritante senso di impotenza”, mentre una turista si tappava naso e bocca per gli odori nauseabondi provocati dai rifiuti, organici e non, presenti lungo la via ha dichiarato: “mai vista una cosa del genere dopo aver girato mezzo mondo” e, pertanto, non fa certamente onore nè alla città né rappresenta il “biglietto da visita” ideale per il turismo;     INTERROGA LA S.V.

Per conoscere

-da febbraio ad oggi quanti sono stati i sopralluoghi diurni e serali effettuati dalla P.M.;

-da febbraio ad oggi quanti sono stati gli interventi effettuati da Amiu e riguardo cosa;

– poiché la condizione è da ritenersi pesante sia sul piano delle sicurezza che sul piano igienico, non è pensabile rinviare un’accurata programmazione di interventi ad hoc: quali ed in che modo saranno calendarizzati;

–  se sono state interessate le forze dell’ordine per eventuali pattugliamenti anche da parte loro.

IL CAPOGRUPPO

  Edoardo Rixi