La proposta della Lega: gli asili nido pubblici devono essere gratuiti

Gli asili nido pubblici devono essere gratuiti. È l’idea in favore delle donne per l’8 marzo della Lega Nord che sull’argomento ha presentato in Parlamento una proposta di legge e che domani (sabato 8-03 per chi legge) scenderà in piazza, a Genova e a Savona (in piazza Sisto IV, dalle 15,30 alle 18,30).
Come finanziare l’iniziativa?La Lega prevede di trovare le risorse con  l’aumento dell’imu sugli immobili di banche e assicurazioni e con una più alta tassazione sul gioco d’azzardo e con un’imposta sui soldi che gli immigrati inviano all’estero (moneytranfer). Il senso del pro- getto lo spiega Sonia Viale, segretario nazionale del Carroccio in Liguria «L’iniziativa prevede una maggiore diffusione e la totale gratuità degli asili nido, il servizio di baby sitting sul modello francese, più attenzione per l’inserimento dei bambini di famiglie monogenitoriali e dei bambini disabili, e l’applicazione del principio di residenza continuativa tra i requisiti prioritari per accedere ai servizi».