Liguria, 500 mila euro per le botteghe dell’entroterra: 34 i comuni genovesi

Liguria, 500 mila euro per le botteghe dell’entroterra: 34 i comuni genovesi
Genova24.it  06 agosto 2016

Regione. Approvato dalla giunta regionale, su proposta dell’assessore regionale allo Sviluppo economico e al Commercio Edoardo Rixi, il nuovo bando da 500 mila euro per l’apertura di nuovi esercizi commerciali nell’entroterra ligure.

“Piccole attività per la vendita al dettaglio di alimentari e misti, importanti per il rilancio delle vallate e per il contrasto allo spopolamento delle aree interne della Liguria – ha commentato l’assessore Rixi – Dopo il buon risultato ottenuto sul precedente bando rivolto al mantenimento delle botteghe di montagna da un milione di euro – spiega Rixi – ora lanciamo la sfida rivolta alle nuove aperture con premialità previste anche per i giovani imprenditori. Dopo l’estate abbiamo in programma anche un ulteriore bando dedicato all’entroterra, in particolare per le botteghe artigiane”.

Per il bando delle botteghe dell’entroterra già esistenti, che si è chiuso il 29 luglio, sono pervenute 125 domande, di cui 63 a Genova, 24 a Imperia, 23 a Savona e 15 alla Spezia per un totale di 3 milioni di euro di investimenti generati.

Gli investimenti finanziabili dal nuovo bando, che si aprirà il 15 ottobre, vanno da 5 a 30 mila euro, nella misura del 40% dell’investimento complessivo sostenuto, e riguardano l’acquisto di arredi e strutture, interventi edili e acquisto scorte. I Comuni interessati sono 42 in provincia di Imperia, 36 a Savona ,34 a Genova e 13 alla Spezia. La documentazione è scaricabile dal sito di Regione Liguria: le domande potranno essere presentate dal 15 ottobre al 15 novembre.