Mai: “Modificato articolo 5, nessun balzello sui pescatori ricreativi e sportivi”

Genova – “Come avevamo già annunciato alle associazioni e onorando l’impegno preso, abbiamo stralciato l’ex articolo 5 sulla pesca sportiva e ricreativa del Piano triennale, approvato a fine dicembre, e abbiamo recepito le modifiche elaborate insieme ai rappresentanti del mondo della pesca”: lo ha annunciato l’assessore regionale alla Pesca Stefano Mai sulla cui proposta è stata approvata la modifica al Programma regionale della pesca e dell’acquacultura marittima per il triennio 2016-2018.

Pesca – “Come abbiamo già detto, ribadiamo che non c’è mai stata alcuna intenzione, da parte della Regione, di introdurre nuovi balzelli a carico dei pescatori e neppure limitare l’uso di attrezzi tradizionali come le nasse e i palamiti. Il nuovo testo sulla pesca sportiva e ricreativa, frutto del lavoro condiviso tra i nostri uffici e le proposte delle associazioni, sarà portato nella competente commissione per l’approvazione. La pesca sportiva è una risorsa irrinunciabile per il nostro territorio sia in chiave turistica perché attrae centinaia di appassionati sia dal punto di vista dell’indotto viste le decine di attività a essa collegata”.

GENOVAPOST.IT Venerdì 1 aprile 2016