Migranti, Bagnone (Lega): “Caritas e Curia facciano luce su spese, entrate e immobili” In evidenza

Intervento di Spartaco Bagnone , Responsabile Lega Nord di Sarzana – Guai a chi non è solidale con coloro che hanno bisogno di aiuto: una nazione è civile quando non viene meno a questo principio.
Ed è per questo motivo che ringrazio pubblicamente tutte quelle persone e tutte quelle associazioni umanitarie che si prodigano costantemente nell’assistere e nell’aiutare tutti coloro che sono in difficoltà. Da sempre dove ci sono popoli che hanno fame, ci sono anche degli interessi perchè circolano fiumi di danaro destinato agli aiuti: purtroppo è altresì doveroso e doloroso rilevare che, inevitabilmente si insinuano infimi personaggi che disonorano lo sforzo di molti.
In ogni società purtroppo oltre alle persone meritevoli ci sono anche degli sciacalli che invece di perseguire il bene di chi ha bisogno li sfrutta a proprio vantaggio, a tale proposito onde evitare che associazioni come la CARITAS sarzanese e della provincia di La Spezia venga mal giudicata , chiedo pubblicamente (se al momento non fosse pubblico) che venga reso noto l’ammontare del totale del denaro percepito mensilmente, dettagliato dal costo del personale e i vari capitoli di spesa riguardanti le persone che ne beneficiano.
Chiedo altresì alla Curia di rendere pubblico se già non lo fosse, il numero degli immobili di sua proprietà, dei proventi degli affitti percepiti mensilmente nella nostra provincia. Citando una famosa frase di Pericle sulla democrazia: ” Ci è stato insegnato di rispettare quelle leggi non scritte che risiedono nell’universale sentimento di ciò che è giusto e di ciò che è di buon senso .” A me pare che questo che chiedo sia di buon senso.
Continuando a citare Pericle, “non considero la discussione come un ostacolo sulla via della democrazia”; certo della comprensione di questa mia richiesta saluto cortesemente i responsabili sia della Curia che della Caritas. (3 agosto)

Tratto da ‘La gazzettadellaspezia 4-08-15’