Mozione problematiche mercato orientale

Al Signor Sindaco
Comune di Genova
SEDE

MOZIONE

PREMESSO che negli ultimi cinque anni, al Mercato Orientale, hanno chiuso circa 30 attività;

APPURATO

-che il primo piano della struttura è ormai un cantiere fermo;

-che a livello commerciale non esiste un ricambio generazionale;

-che i restanti cento banchi stanno subendo pesantemente l’effetto della crisi : alcuni esercenti hanno addirittura restituito la licenza al Comune a costo zero;

RICORDATO che la messa in gara delle licenze da parte del Comune attraverso un bando ha visto per ben due volte la gara andata deserta;

EVIDENZIATO che è impensabile lasciar andare alla deriva con indifferenza una risorsa commerciale qual è il Mercato Orientale e che non si può essere disinteressati, da un punto di vista non solo istituzionale, ma umano e sociale, verso i commercianti che, con sforzi inumani, cercano disperatamente di mantenere le loro attività di una vita ;

SI IMPEGNA IL SINDACO

-a valutare attentamente anche con gli stessi operatori commerciali del Mercato stesso le possibili strategie per evitare ancora chiusure di attività;

-a farsi portavoce anche presso il Governo della pesantissima situazione commerciale nella quale Genova, più di molte altre città italiane, versa da tempo, ma che non è più possibile non affrontare perché ciò significherebbe farla morire una volta per tutte;

-ad affrontare il problema anche in sinergia con la Regione Liguria, cercando azioni efficaci, promozionalmente valide per incentivare l’azione commerciale del Mercato Orientale.

Il Consigliere Comunale

Edoardo Rixi