Mozione su “parcheggi rosa” Municipio V° Valpolcevera – Genova

All’attenzione del Presidente del
Municipio V° Valpolcevera
Dott.ssa Iole Murruni
 
Genova, 9 aprile 2013
 

Avendo constatato che molte città italiane, compresa la città di Roma, si sono dotate dei cosiddetti “parcheggi rosa”, agevolando in questo modo la mobilità delle donne nel periodo della gravidanza e della prima infanzia.

Vista la regolamentazione vigente nelle città che hanno adottato i parcheggi “rosa” e  su come nelle altre città è stato regolamentato questo diritto, che può essere acquisito dalle donne e dalle famiglie, agevolando gli spostamenti delle persone, e che può insegnare il senso civico e il rispetto verso le fasce più deboli, senza obbligo di sanzioni pecuniarie.

Verificato che non esiste nessuna normativa del Codice della Strada che preveda di poter riservare posti auto in favore delle donne in gravidanza o per bambini con età inferiore ai 2 anni, né di poter sanzionare la loro occupazione da parte dei cittadini.

Avvertendo che questa corsia preferenziale non porterà a non pagare la tariffa per la sosta del mezzo di trasporto ma bensì a stalli di sosta contrassegnati con strisce rosa anzichè con le classiche righe blu o bianche.

Considerato che l’uso dei parcheggi rosa sarà riservato a donne in gravidanza, o  a genitori che accompagnano bambini al di sotto dei 2 anni di età e che il mezzo di trasporto per poter usufruire del servizio dovrà apporre il  “Contrassegno Rosa” rilasciato dal Comune di Genova.

Sottolineato inoltre

-Che una donna in stato di gravidanza potrà richiedere il permesso, come nelle altre città, negli uffici preposti dal Comune di Genova e avrà validità fino a che il bambino/a non avrà compiuto i 2 anni di età.

– Che anche un papà se accompagnato da un bambino al di sotto dei 2 anni di età, o dalla moglie in stato di gravidanza può usufruire della possibilità del contrassegno.

– Che la sosta non dovrà superare le 2 ore per agevolare altre famiglie;

– Che di contrassegno ne sarà rilasciato uno per famiglia;

– Che gli stalli di sosta devono essere messi vicino a luoghi frequentati dai bimbi o da donne in gravidanza, nelle tipologie di poli pediatrici, ospedalieri, scuole e uffici pubblici.

– Che questi posti potranno avere un orario di attivazione e dismissione dato che proprio per il tipo di solidarietà che si richiede non c’è bisogno che davanti ad una scuola o davanti ad uffici pubblici, asili, poli pediatrici e consultori venga reso un servizio di 24 ore, a differenza di come può essere utile invece davanti ad un ospedale.

– Che siano realizzati parcheggi rosa anche nelle “ aree blu “, gestite dalla Genova Parcheggi, ma che il servizio, sopra descritto, venga erogato per tutte le 24 ore.

Si chiede alla Presidente del municipio ed alla Giunta

di attivarsi presso gli uffici comunali competenti affinché venga introdotto nel Municipio V Valpolcevera una disciplina di sosta riservata a gestanti e a famiglie con figli fino a 2 anni denominata “Parcheggi rosa” e che tale disciplina possa essere introdotta in tutta Genova.

Il Consigliere  Lega Nord Liguria

Clizia Bizzarri