Mozione violenza sulle donne

Al Signor Sindaco
Comune di Genova
SEDE

MOZIONE

PREMESSO che l’ultimo, recentissimo evento drammatico avvenuto tra le strade genovesi e che ha visto, ancora una volta, vittima una donna, crea un’ulteriore allarme in città, dove già troppi sono i fatti di violenza ;

CONSIDERATO

-che da dati statistici recentemente rilasciati dal Consorzio Agorà, è in costante aumento il numero delle donne che si rivolgono ai centri antiviolenza in Liguria : da 136 nel 2011 a 351 del 2012 ;

-che spesso, schiaffi, botte e maltrattamenti vengono subite dai propri mariti  e/o compagni e/o amanti;

EVIDENZIATO che, visti anche i dati sul fronte nazionale, la violenza domestica rappresenta, ormai, una vera e propria emergenza culturale che non può essere sottovalutata ma fortemente contrastata;

SI IMPEGNA IL SINDACO

-ad adottare,  anche il sinergia con la Regione, l’ASL 3 , con le Presidenze dei Municipi e con le scuole superiori, strategie di prevenzione a lungo termine, che possano contribuire sostanzialmente ad “educare” i soggetti, partendo proprio dalle giovani generazioni, per far sì che nessun uomo possa confondere il sentimento d’amore con un qualsiasi gesto di violenza verso la propria compagna;

-a lavorare alacremente anche per far sì che le donne che subiscono violenze possano trovare la forza in sé stesse per denunciare quanto subito, senza timori e senza vergogna : è importante che anche il Comune, così come tutte le Istituzioni, siano accanto, e non solo a parole, a queste vittime perché come disse Edmond Burke “nessuno ha mai commesso un errore più grande di colui che non ha fatto niente perché poteva fare troppo poco”, Genova, non se lo può permettere.

Il Consigliere Comunale

Edoardo Rixi