O.d.G. su ambulanti Centro Storico di Genova

PREMESSO che in data 5/3/13 il Consiglio Comunale ha approvato la mozione 002007/02/2013 – “Interventi a sostegno del commercio genovese” ;

TENUTO CONTO che tra gli impegni rivolti a Sindaco e Giunta vi è quello di assicurare alle categorie interessate agevolazioni fiscali, facilitazioni burocratiche e comunque interventi mirati del Comune a tutela di quei commercianti che rispettano le normative e “che di certo non contribuiscono  a falsare il mercato della concorrenza, minato pesantemente da irregolari raramente controllati” ;

EVIDENZIATO

-che i titolari di banchi e gazebo del Centro Storico, in particolare delle vie S. Luca, p.zza Banchi, p.zza Cinque Lamapadi, via Banchi e p.zza Soziglia, da diverso tempo sono pesantemente colpiti sul piano economico per effetto dei cantieri che hanno portato alla chiusura di diverse vie e piazze, ad oggi ancor più gravati dalla crisi economica che sta investendo il problema;

-che molto probabilmente a giugno, tali titolari,  rischiano di subire l’aumento per l’applicazione del canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche, di per sé già ora non facilmente sostenibile per gli alti costi della tariffazione ed i bassi ricavi delle loro attività ;

-che tale aumento costringerebbe la maggior parte a chiudere la propria attività, impossibilitati a far fronte ai costi;

-che, peraltro, nella classificazione delle strade in cui è suddiviso il territorio ai fini dell’applicazione del canone legato all’occupazione di spazi ed aree pubbliche, allegata al Nuovo Regolamento allo stesso riferito, si rileva una discrepanza di classificazione che fa ricadere sugli ambulanti i costi legati all’applicazione del canone;

SI IMPEGNA IL SINDACO

-ad applicare anche per quanto concerne gli ambulanti regolari del Centro Storico la mozione 002007/02/2013, facendo sì che non siano gravati da ulteriori aumenti ;

– a rivedere le classificazioni delle strade ai fini dell’applicazione del canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche, ponendo particolare attenzione all’area del Centro Storico.

Il Consigliere Comunale

Edoardo Rixi