Piana: “Libri di testo “taroccati” con riforma già approvata nelle scuole, vergogna”

Liguria – Libri di testo distribuiti nelle scuole con riforma costituzionale già approvata”: il capogruppo della Lega Nord Liguria, Alessandro Piana, ha depositato un’interrogazione a risposta immediata, che sarà discussa dopodomani in consiglio regionale.
“Ho depositato l’interrogazione – spiega Piana – per avere la certezza che nelle scuole liguri non siano stati distribuiti libri di testo con i contenuti scorretti, come avvenuto in altre Regioni italiane. Sarebbe un fatto grave ed inaccettabile che nelle scuole primarie e secondarie di primo grado della Liguria, fossero già presenti libri di testo con l’erronea informazione che i Senatori della Repubblica sono indicati dalle Regioni italiane. In realtà, esattamente come i Deputati, sono eletti direttamente dai cittadini con le elezioni. E’ una vergogna e una mancanza di rispetto nei confronti degli studenti, delle loro famiglie e del libero voto democratico”.
“La cosiddetta Buona Scuola di Renzi, che anticipa la vittoria del SI’ al referendum, in realtà è censura e disinformazione per i nostri giovani. La scuola, quella davvero buona, attraverso le sue componenti, dovrebbe invece garantire la correttezza e l’imparzialità delle attività educative, soprattutto nell’interesse delle giovani generazioni. Il principio di buon andamento ed imparzialità della Pubblica Amministrazione è contenuto all’interno del 1° Comma dell’articolo 97 della Costituzione, che Renzi vorrebbe stravolgere nell’interesse dei poteri forti e dell’oligarchia, non dei cittadini e della libera democrazia”.

Genovapost Mercoledì 16 novembre 2016