Porti, Rixi: “Passi avanti sulla nascita dei distretti della logistica”

L’assessore regionale ha poi confermato l’autonomia amministrativa di tre anni per l’Autorità Portuale di Savona

Genova – “La nostra proposta di confermare, in forma transitoria per un massimo di tre anni, l’autonomia amministrativa dell’Autorità portuale di Savona ha incassato un primo ok da parte della commissione, un risultato positivo perché riteniamo sia indispensabile per dare continuità e certezze ai piani di investimenti infrastrutturali a servizio degli operatori della portualità in vista della fusione nell’Autorità di sistema portuale con Genova”: lo ha dichiarato l’assessore regionale allo Sviluppo Economico, ai Porti e alla Logistica Edoardo Rixi, al termine della commissione Infrastrutture della Conferenza Stato-Regioni a cui ha partecipato oggi a Roma convocata per la discussione di alcuni emendamenti tecnici al decreto legislativo di riorganizzazione della governance portuale.
Logistica – “Ho ribadito la centralità anche della creazione delle Autorità di sistema logistico o distretti logistici di area vasta che devono essere a supporto del sistema delle Autorità di sistema portuale, indispensabili per coordinare le politiche di sviluppo della portualità con le altre reti di trasporto su ferro, su gomma e aeree, anche ai fini delle loro integrazioni ai corridoi merci europei e alle rotte del commercio internazionale. La Liguria sta facendo sistema con la macroregione del Nord Ovest per intercettare nuovi mercati e proporsi come interlocutore principale e sbocco a mare su rotte transalpine e fare concorrenza ai porti del Nord Europa”, ha concluso Rixi.
Genovapost Giovedì 17 marzo 2016