Profughi a Quezzi, mobilitazione della Lega sabato il presidio

Genova. Dopo il blitz di Forza Nuova avvenuto questa notte, anche la Lega e Casa Pound si mobilitano contro l’arrivo di profughi a Quezzi. Sabato mattina alle 8 il vice segretario provinciale del Carroccio Stefano Garassino, accompagnato dal capogruppo in Comune Alessio Piana, e da militanti e simpatizzanti farà un presidio in via Edera a Quezzi davanti alla struttura del Ceis. “Sarà un modo anche per incontrare i cittadini che sono preoccupati come noi della Lega Nord per la sicurezza del quartiere anche perché il folto gruppo di migranti saranno liberi di girare e non saranno controllati – si legge in una nota – E’ una cosa intollerabile che si continui a diminuire anziché aumentare la sicurezza nelle città”. Pensiero praticamente analogo quello di Casa Pound. “Il ‘polo sociale’ che si vuole costruire in via Edera 22 sarà l’ennesimo colpo per un quartiere con già tanti problemi e per tutta la città di Genova. D’altra parte – rileva il movimento – basta vedere come il tasso di criminalità aumenti ovunque aumenti la presenza di immigrati, regolari e non, come dimostrano gli esempi dei quartieri di Quarto e San Martino, che dopo la creazione di piccoli centri di accoglienza hanno visto aumentare sia il numero di mendicanti sia il senso di insicurezza della popolazione causato della presenza di bivacchi di immigrati per le strade”.

Tratto da Genova24.it 13-01-16