Puggioni su immigrati a Rapallo: “Necessari controlli approfonditi”

Genova – Il consigliere regionale della Lega Nord Alessandro Puggioni interviene per l’ennesima volta sulla delicata questione che riguarda l’arrivo di una trentina di presunti profughi a Rapallo: “Chiedo all’Amministrazione comunale che si sta interessando della vicenda ed è sensibile su questo tema, di verificare che i miniappartamenti risultino conformi ai titoli autorizzativi rilasciati nel passato. Inoltre, dal momento che esiste un regolamento nel comune di Rapallo che prevede nei casi di ricongiungimenti familiari relativi a cittadini extracomunitari, che gli uffici vadano a verificare, che le abitazioni rispettino i parametri previsti dalle tabelle, tabelle che prevedono un rapporto tra la superficie e le persone che vi possono abitare. In poche parole, è chiaro che ad esempio, in un appartamento di 30 metri quadrati non possano abitare sette persone”.
“Non devono assolutamente esistere due pesi e due misure – ha aggiunto Puggioni – e non si deve chiudere un occhio nel nome del Dio business e non del Dio caritatevole. E’ giusto quindi che anche per i presunti profughi debbano essere fatte tutta una serie di controlli e verifiche prima che vadano eventualmente ad occupare degli alloggi, come avviene allo stesso modo degli altri cittadini che sono soggetti ad una montagna di regole, leggi e norme”.
Genovapost Mercoledì 24 febbraio 2016