Regione, la vicepresidente Viale: “Istituita una task force per la sicurezza nei cantieri delle grandi opere”

Politica | 13 febbraio 2019

“Indicazione alle aziende di dare massima priorità alle assunzioni nelle Psal per affrontare sfide” aggiunge la Viale

Listituzione all’interno delle strutture complesse Psal (prevenzione sicurezza ambiente di lavoro) di task force dedicate alle grandi opere per garantire non solo il costante monitoraggio dei cantieri ma anche le attività di studio propedeutiche e preliminari rispetto all’avvio dei lavori. È quanto deciso oggi durante la riunione del Comitato regionale di coordinamento in tema di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, presieduto dalla vicepresidente e assessore alla Sicurezza Sonia Viale, con la partecipazione del Commissario straordinario di Alisa Walter Locatelli.

“Siamo di fronte ad un periodo importante – ha affermato Viale – di realizzazione di grandi opere infrastrutturali: non solo il ponte Morandi ma anche il Terzo Valico, gli interventi di messa in sicurezza idrogeologica a Genova, il waterfront, la piattaforma Maesk a Vado Ligure, solo per citarne alcune. Siamo quindi chiamati a tener conto di due esigenze, ugualmente importanti: da un lato la necessità di procedere secondo i tempi attesi dalla popolazione e, dall’altro, l’obbligo di garantire la sicurezza nei cantieri. Per questo l’indicazione alle aziende sanitarie è quella di dare priorità alle assunzioni delle professionalità adeguate per far fronte a queste nuove incombenze, che riguardano prioritariamente i territori di Genova e Savona. Dobbiamo essere all’altezza di queste sfide”.

“Questi cantieri – ha aggiunto Locatelli – sono caratterizzati da due fattori, legati l’uno all’altro: l’elevata complessità e l’alta incidentalità. Il nostro obiettivo, molto ambizioso, è azzerare gli infortuni gravi, mortali. Per fare questo servono professionalità, trasparenza e competenza. Per questo vogliamo costituire nuclei di vigilanza e prevenzione specializzati. Oggi attiviamo il percorso affinchè tutto il sistema si faccia carico di avere a disposizione al più presto queste competenze”.

Ad intervenire oggi anche i responsabili Psal di Asl3 che hanno ricordato il tema della presenza di amianto nell’ambito degli scavi del Terzo Valico. Il nucleo costituito tra Asl e Arpal ha prodotto un’importante lavoro in materia di sicurezza nelle attività di scavo di gallerie con amianto: questa attività costituirà la base delle linee guida nazionali per la realizzazione di grandi opere in sotterraneo.

http://www.savonanews.it/2019/02/13/leggi-notizia/argomenti/politica-2/articolo/sicurezza-al-via-istituzione-task-force-per-sicurezza-in-cantieri-grandi-opere.html