Ventimiglia. All’EXPO di Milano i carri fioriti della città di confine

A Milano, oltre al Sindaco Enrico Ioculano, saranno presenti gli assessori regionali Stefano Mai (Floricoltura) ed Edoardo Rixi (Attività Produttive)
Ventimiglia. Una delegazione di carristi e infioratori di Ventimiglia parteciperà a EXPO 2015 per promuovere le bellezze locali con particolare riferimento al mondo della floricoltura. “Si è aperta questa possibilità per la nostra città, grazie soprattutto alla Giunta Regionale che in pochi mesi ha già dato prova di essere presente sul territorio”, ha dichiarato l’Assessore comunale Pio Guido Felici, in apertura della conferenza stampa svoltasi questa mattina negli uffici di piazza XX Settembre.
“Ringrazio il Presidente Toti, che ha subito preso a collaborare con la Regione Lombardia”, ha detto l’Assessore Regionale Stefano Mai, “Grazie a lui avremo uno spazio all’EXPO dall’11 al 16 di settembre presso il Padiglione Lombardia”. Uno spazio che vedrà assoluta protagonista la città di Ventimiglia nella giornata di venerdì 11 settembre. “Quello della floricoltura è un mercato difficile”, ha continuato l’Assessore Mai, “Ma la Liguria ha delle eccellenze alle quali siamo noi i primi a dover credere”.
A scendere nei dettagli tecnici di quello che avverrà ad EXPO, è stato Daniele Bertolucci (rappresentate dell’ente Battaglia di Fiori): “Porteremo a Milano due strutture in polistirolo del tutto simili a quelle create per la battaglia. Una avrà la forma di un garofano e l’altra quella di una margherita”. Le strutture saranno poi infiorate direttamente sul posto, in modo che i visitatori dell’esposizione universale abbiano la possibilità di osservare la manualità e l’abilità dei carristi.
“Porteremo anche i filmati della Battaglia di Fiori e due pannelli raffiguranti la scritta EXPO e una grande cartolina della Ligura”. Su quest’ultima, che vedrà rappresentata, tra le altre bellezze liguri, la Lanterna di Genova, campeggerà il nome di Ventimiglia: “Perché è questa al città che dovrà avere il massimo risalto”, ha continuato Bertolucci.
Tratto da RIVIERA24.IT 09-09-15