Cantieri in Via Ferreggiano a Genova – Mozione del Consigliere Comunale Edoardo Rixi

Premesso che a nove mesi dall’esondazione che ha provocato la morte di sei persone, la situazione di Via Fereggiano è ancora pesantemente critica;      

Considerato

che il letto del torrente, al momento in secca data la stagione estiva, è ancora ampiamente occupato da detriti vari che rischiano, al primo acquazzone di inizio autunno, di ostruire il flusso delle acque nel punto in cui iniziano a scorrere sottoterra e far rischiare alla città un’altra alluvione;

che, attualmente, sono in corso le prime palificazioni : un’opera ancora molto lontana dalla sua conclusione che rischia, vista la lentezza dei tempi di realizzo, di venire travolta da un’ipotetica ondata di piena, non prevedibile certo ma non impossibile;

Tenuto Conto

– che i lavori per la sistemazione della via medesima sono assolutamente necessari, ma è pur vero che la tempistica della loro conclusione non può essere procrastinabile in maniera eccessiva come, invece, sta avvenendo verso monte, nel punto in cui Via Fereggiano arriva verso Largo Merlo dove il cantiere, aperto circa    tre mesi fa, dovrebbe chiudere ad ottobre, ma i residenti evidenziano un “rallentamento di marcia”, in quanto operai all’opera ne vedono pochissimi e molto di rado;

che detto cantiere risulta essere ancora molto ingombrante, creando anche disagi e danni economici ai commercianti della zona, così come sono stati tolti diversi posti auto e posti moto utili per chi doveva fare acquisti e, pertanto, fermarsi un momento;

SI IMPEGNA IL SINDACO

a considerare che l’esigenza di sistemare il territorio di tale zona è fondamentale ma è altrettanto fondamentale far sì che i cantieri portino a compimento gli interventi non oltre i tempi fissati;

ad approntare, quindi, con l?Assessorato competente un programma di verifica sui lavori in corso il cui risultato deve essere riferito al Consiglio;

a prendere in esame le criticità al momento presenti sia sul piano sicurezza stradale che igienico, in quanto un cantiere aperto ma scarsamente impegnato da lavori, si trasforma velocemente in discarica a cielo aperto e porvi in essere azioni atte a migliorarne la situazione.

IL Capogruppo Edoardo Rixi

Lascia un commento