Degrado Sturla e Vernazzola – Mozione del Consigliere Comunale di Genova Edoardo Rixi

PREMESSO che da tempo i residenti di Sturla e Vernazzola lamentano la pesante situazione di degrado della zona e da tempo risultano inascoltati dalle Istituzioni interessate in merito;

CONSIDERATO che saturi di questa situazione, gli stessi residenti hanno sottoscritto una petizione con ben 1500 firme per evidenziare ancora una volta la condizione della zona;

EVIDENZIATO che numerose sono le situazioni che sono state portate all’attenzione dell’Amministrazione:

il centro stoccaggio rifiuti sulla piazza sotto il Ponte di Via Carrara, che ha trasformato in periferia urbana un’area turistico-balneare;

Piazza Chighizola e Via Tritone : la Madonnetta dei Pescatori, simbolo del borgo marinaro, più volte oggetto di azioni vandaliche che aveva fatto “promettere” al Comune più vigilanza e la collocazione di un paio di telecamere di videosorveglianza, ma che a tutt’oggi sono risultate utopie;

La disastrosa condizione della spiaggia di Vernazzola che stando ad una delibera di Giunta del 2006 avrebbe dovuto essere una spiaggia full-time attrezzata, ma in realtà è abbandonata a sé stessa attraverso l’inciviltà comportamentale di diversi frequentatori e l’assenza di pulizia da parte della cooperativa preposta, nonché in balia delle rovinose mareggiate che l’hanno gravemente deturpata;

I marciapiedi recentemente oggetto di restyling di Via Era che si allagano regolarmente in caso di pioggia in quanto pare ci sia stata la dimenticanza delle condutture per il deflusso proprio delle acque piovane;

TENUTO CONTO che è veramente inaccettabile che una zona come Sturla e, soprattutto, Vernazzola debbano essere sopraffatte da degrado, incuria e vandalismi, mentre per anni hanno rappresentato uno dei luoghi più caratteristici della riviera di levante;

RICHIAMATA, altresì, l’interrogazione dello scrivente inviata all’attenzione del Sindaco in data 31/10 u.s. e relativa alle azioni vandaliche subite dalla Madonna dei Pescatori;

SI IMPEGNA IL SINDACO

Ad affrontare concretamente insieme alla cittadinanza tutte le criticità dalla stessa manifestate per trovare idonee soluzioni che non rappresentino, peraltro, l’ennesima promessa irrealizzabile bensì un intervento reale da parte dell’Amministrazione, espressione di piena volontà da parte della stessa per la salvaguardia non solo del territorio ma anche nel rispetto dei residenti.

IL CAPOGRUPPO Edoardo Rixi

                     

Lascia un commento