Arenzano nella città metropolitana, Sasso (Lega Nord): “Scommessa molto azzardata”

Arenzano – Giovedì 18 Ottobre il Consiglio Comunale di Arenzano ha deliberato, di fronte ad un folto e rumoroso pubblico, l’adesione alla Città Metropolitana di Genova.
La Lega Nord, in appoggio al proprio Consigliere Paolo Cenedesi, ribadisce la propria netta contrarietà alla scelta effettuata, ritenendo che questa sarà fonte di forti ripercussioni soprattutto negli anni a venire.

Il nuovo Sindaco Metropolitano avrà infatti competenza su materie strategiche che rischiano di compromettere l’identità di Arenzano come cittadina rivierasca e turistica: il peso del Comune all’interno della nuova entità costituitasi sarà estremamente esiguo.

“La decisione, – Commenta Giacomo Sasso, esponente locale del Carroccio – ben ponderata a detta della Maggioranza, in realtà appare intrinsecamente contraddittoria: Il Sindaco ha infatti rassicurato i cittadini, prendendosi l’impegno di aderire in un secondo momento alla Provincia della Riviera Ponente qualora le esigenze della nostra cittadina non vengano tenute in debita considerazione all’interno del Consiglio Metropolitano”.

“Peccato però che un’eventuale futura ritrattazione in tal senso appaia quantomeno di difficilissima realizzazione. Personalmente temo che questo sia solamente il primo provvedimento atto a normare le nuove prerogative della neonata “Città Metropolitana”, motivo per il quale l’autonomia di Arenzano sarà sempre più a rischio. La Lega Nord appoggerà comunque qualsiasi iniziativa popolare contro la decisione della Giunta a favore di un’espressione referendaria dei cittadini”.

Redazione

Lascia un commento