Interrogazione su caserma dei Carabinieri nel Comune di Recco

 

Genova, 22 Gennaio 2014

Prot. N.   723     /ac

  Al Signor Presidente del Consiglio regionale della Liguria
Sede

INTERROGAZIONE CON RISPOSTA IN AULA

Oggetto:Caserma dei Carabinieri nel Comune di Recco

Il sottoscritto Consigliere regionale

RILEVATO CHE  a breve potrebbe essere chiusa la Caserma dei Carabinieri posta in Via XX Settembre a Recco in quanto il Ministero dell’Interno risulta moroso da tempo nei confronti dei proprietari dell’immobile e soggetto a sfratto esecutivo

CONSIDERATO CHE data la situazione l’Amministrazione comunale, pur di non perdere un importante presidio del territorio, si è attivata nei confronti dei Ministeri dell’Interno e della Giustizia, della Prefettura, della Corte d’Appello e dei Comandi Provinciali e Regionali dell’Arma manifestando la disponibilità del Comune a spostare il comando nell’immobile di proprietà sede dell’ex Prefettura o anticipare ai privati proprietari dell’attuale caserma i canoni d’affitto mai pagati sperando in una proroga annuale del contratto

CONSTATATO CHE l’Amministrazione regionale ha il dovere di occuparsi anche degli aspetti relativi alla sicurezza dei cittadini e del presidio territoriale

INTERROGA  IL PRESIDENTE E LA GIUNTA REGIONALE

Al fine di sapere se sono a conoscenza del problema e se non ritengano necessario intervenire per far si che il nucleo carabinieri di Recco possa continuare ad operare sul territorio del Comune senza essere accorpato con la realtà di Camogli sostenendo l’Amministrazione comunale nelle proposte che ha avanzato alle Istituzioni

Francesco BRUZZONE