Interrogazione su degrado Villa Aloi

Genova, 5/2/14

Prot. RS/2014/49

Al Signor Sindaco

Comune di Genova

SEDE

INTERROGAZIONE CON RISPOSTA SCRITTA

PREMESSO che l’area verde di Villa Aloi, un tempo meta di famiglie perché molto adatta per i giochi dei bambini,  oggi è una delle tantissime zone del degrado genovese;

CONSTATATO che l’incuria in detto spazio è ovunque: dalle panchine a pezzi, alle fontanelle inesistenti, dall’unico gioco per bambini guasto , alla mancata potatura alberi che, per rami ormai lunghissimi, rendono difficile il percorso dei rari visitatori;

RICORDATO che qualche mese fa era stata altresì segnalata da alcuni residenti della zona, la presenza di siringhe nelle aiuole;

EVIDENZIATO che l’assenza di manutenzione regolare delle aree verdi sta praticamente degradando sempre più quelle zone che rappresentavano spazi ad hoc soprattutto per bambini e anziani e che ora diventano punto d’incontro per tossici, spacciatori e personaggi equivoci, oltre che ricettacolo d’immondizia d’ogni genere, con conseguente problema igienico;

INTERROGA LA S.V.

Per conoscere

Se gli interventi di ASTER legati alla manutenzione delle aree verdi pubbliche vengono in qualche modo controllati dagli uffici comunali preposti, perché viste le ormai innumerevoli segnalazioni in merito al degrado ed all’assenza di interventi sul verde, sorge il dubbio che non vi sia una calendarizzazione degli stessi oppure non è rispettata;

In che tempi risulterebbe essere stata effettuata la manutenzione dell’area verde oggetto della presente;

Date le ripetute segnalazioni dei residenti al riguardo se è intenzione dell’Amministrazione procedere ad un intervento ad hoc per restituire tale spazio alle famiglie della zona o quantomeno trovare adeguate forme di collaborazione con gli stessi cittadini per restituire vita a questo importante polmone verde della delegazione.

IL CAPOGRUPPO

Edoardo Rixi