La Liguria a Vinitaly, Stefano Mai: “Vetrina di lusso per la nostra regione”

Aperta oggi la grande rassegna espositiva a Verona Fiere con la partecipazione di 75 produttori con 135 etichette in degustazione

Liguria. “Siamo a Vinitaly ottima occasione per promuovere la Liguria. Per noi questa è una vetrina di lusso che vogliamo sfruttare appieno”. Stefano Mai, assessore regionale all’Agricoltura è entusiasta per la partecipazione della Liguria a Vinitaly che si è aperta questa mattina a Verona Fiere.

“Non dimentichiamo che questa è la più importante rassegna italiana dedicata al vino ed una delle principali al mondo. Noi ci siamo – ha sottolineato Mai –  La Regione Liguria partecipa con il proprio stand dove sono accolti 75 produttori con 135 etichette in degustazione. Si preannuncia un Vinitaly sotto il segno più: aumenta la produzione ligure – +37%, in controtendenza rispetto al calo generale italiano – aumenta la dimensione del padiglione regionale, che quest’anno avrà uno spazio dedicato alle Cinque Terre e ai suoi vini, aumenta l’interesse intorno all’enologia ligure”.

Lo stesso assessore regionale ricorda come “la Liguria si caratterizza per una viticoltura che molti definiscono eroica, perché occorre davvero una sana dose di incoscienza per fare i viticoltori territorio ligure così aspro e difficile con le sue colline che guardano il mare. Nonostante ciò la nostra regione ha saputo differenziare la sua produzione, migliorandola negli anni tanto che oggi siamo in grado di confrontarci con la migliore enologia italiana come confermato dalle sempre numerose presenze allo stand ligure al Vinitaly e alle esportazioni in aumento in ogni parte del mondo”. Oggi poi è stata premiata per la Liguria con la “Gran Medaglia Cangrande” a Vinitaly l’azienda “Gionata Cognata” di Coronata, sulle alture di Genova che produce il “Valpolcevera Coronata DOC” da uve 100% “Bianchetta Genovese”.

IVG.IT 10-04-16