Raddoppio ferroviario del Ponente, Piana (Lega Nord): “Opera strategica per i collegamenti internazionali con la Francia”

Alessandro Piana ha presentato in consiglio un’interrogazione in merito al blocco dei 225 milioni di finanziamento per la tratta Finale-Andora annunciato dal Cipe

Liguria. «Il raddoppio ferroviario del Ponente è un’opera strategica per attrarre i flussi turistici dalla Costa Azzurra e dalla Francia, in generale dal resto del Nord Europa. Siamo soddisfatti per la linea tenuta dalla Regione Liguria che chiederà di procedere all’appalto per lotti costruttivi, mantenendo l’impegno dello Stato a finanziare l’intera opera che ha un costo di 2,5 milioni di euro».

Così interviene Alessandro Piana, capogruppo della Lega Nord in Regione Liguria, che ha presentato un’interrogazione in consiglio regionale in merito al blocco dei 225 milioni di euro annunciato da parte del Cipe, durante un’audizione della commissione Trasporti in Senato, per i lavori del raddoppio dei binari della tratta ferroviaria Finale-Andora.

«È indispensabile procedere nell’opera – dice Piana – senza il raddoppio, essenziale per l’efficientamento dei collegamenti del Ponente, la Liguria rischia di essere penalizzata sia sul piano della mobilità interna sia dal punto di vista turistico per l’attrazione di nuovi flussi internazionali, dalla confinante Francia, Paese all’avanguardia sulla grande velocità.

È impensabile, ad esempio, che i francesi, abituati a viaggiare sui Tgv, possano scegliere di spostarsi su una linea ottocentesca per raggiungere mote come le Cinque Terre o il Levante ligure».

Riviera24.it 21-06-16