Rixi: il Carroccio ligure ottine importanti risultati nel Consiglio Regionale speciale sulla sanità

Ieri si è svolto un Consiglio Regionale esclusivamente dedicato al tema della Sanità in Liguria, voluto con forza dall’opposizione di centrodestra per chiarire pubblicamente le posizioni di Burlando e Montaldo sulla questione.

Secondo il Capogruppo del Carroccio Edoardo Rixi “Purtroppo dobbiamo registrare una totale convergenza tra le ultime decisioni assunte dai Direttori Generali delle ASL, la Giunta Regionale ed i Consiglieri Regionali della maggioranza di centrosinistra.

Come noto sono in corso trasformazioni e depotenziamenti decisi a tavolino dalle varie ASL liguri. Per questo motivo ieri ho chiesto la sospensione dell’efficacia di tali scelte ma la mia proposta è stata bocciata dal Consiglio Regionale, segno della cattiva volontà politica della sinistra che come sempre rifiuta il confronto a tutto discapito dei cittadini.

Dalla discussione di ieri” continua l’esponente leghista “pare emergere il chiaro obbiettivo di chiudere i Pronto Soccorsi di Sestri Ponente, Albenga, Cairo Montenotte e Bordighera.

Nota positiva della giornata è stata tuttavia l’approvazione da parte del Consiglio di due Ordini del Giorno presentati dalla Lega Nord. Con il primo impegniamo la Giunta ad una programmazione sanitaria nell’ambito dell’ASL3 genovese che affermi la priorità nell’assegnazione di risorse pubbliche alla realizzazione del nuovo ospedale del Ponente genovese.

Con il secondo, malgrado l’astensione del PdL e del Presidente Monteleone, la Giunta sarà impegnata ad allegare al prossimo sanitario regionale dati concernenti gli attuali tempi d’attesa registrati presso i Pronto Soccorsi liguri, nonché le previsioni di variazioni dei tempi di attesa conseguenti alla trasformazione dei Pronto Soccorsi stessi.”

Edoardo Rixi Capogruppo in Regione Lega Nord Liguria

Lascia un commento