Rixi: la Lega Nord chiede un passo indietro sul taglio degli autisti della Guardia Medica

Intervento di Edoardo Rixi, Capogruppo del Carroccio in regione Liguria, riguardo all’intenzione dell’ASL3 genovese di tagliare gli autisti della Guardia Medica.

Secondo l’esponente leghista “In Liguria stiamo assistendo ad una progressiva chiusura di quasi tutti i Pronto Soccorsi. In questa situazione occorre dare alla cittadinanza un servizio sanitario alternativo ed un intervento della Guardia Medica con il medico a bordo dell’auto rappresenta un forte risparmio economico rispetto all’intervento di una pubblica assistenza.

Alle motivazioni prettamente sanitarie ed economiche bisogna aggiungere le ragioni di sicurezza. Infatti in certi quartieri di Genova, specie di notte, è impensabile mandare l’auto della Guardia Medica con a bordo solo il medico, soprattutto in considerazione del fatto che molti medici sono donne. Alla luce di questi fatti innegabili ho presentato un’Interrogazione Regionale in cui chiedo se la Giunta di sinistra intenda evitare una politica di indebolimento del suddetto servizio.

Come Lega Nord” conclude Rixi “chiediamo che la ASL3 faccia un passo indietro sul previsto taglio degli autisti della Guardia Medica.”

Edoardo Rixi Capogruppo in Regione Lega Nord Liguria

Lascia un commento