Savona: il Consigliere Arecco lamenta la mancanza di programmazione nei lavori di manutenzione della città.

Savona. Quando, in sede di consiglio comunale, rivolgo all’Amministrazione la critica di non essere in grado di avere una visione a lungo termine dei problemi cittadini penso anche alle manutenzioni: il lavoro si programma nell’arco di cinque anni, si stanziano i finanziamenti e si procede seguendo un previsto ordine di priorità con la realizzazione degli interventi.
 
Il Consigliere Arecco lamenta, ancora una volta, la mancanza di programmazione nei lavori di manutenzione della città.
 
“In questi giorni assistiamo al ballo incessante dei camion e delle macchine rifinitrici che vengono spostati per ogni dove della città:in un quartiere vengono asfaltati dieci metri di marciapiede, in una strada del centro ottocentesco una corsia, oppure mezza piazza, in un zona periferica un altro pezzo di marciapiede, compresi i tombini per le ispezioni. Il risultato?Un effetto cd.:una scarpa ed una ciabatta. E per le casse cittadine ?  Beh, per quelle trattasi del solito spreco di denaro pubblico: quale buon padre di famiglia farebbe spese, non pianificate, senza parlarne prima in casa e, soprattutto senza curarsi se ci siano i soldi?
 
Non vi è nulla di più costoso dell’ avere dislocati sul territorio ed in contemporanea, decine di cantieri sparsi per la città che realizzano “tapulli”,aumentando il disagio al traffico, anziché pochi cantieri in cui il lavoro venga iniziato e completato rapidamente a regola d’arte.
 
Infine rivolgo all’Amministrazione la solita domanda: se qualcuno avesse notizie del Sig. Sindaco è pregato di fornirle.
Mi auguro che, da qui ad Aprile, qualcuno Gli ricordi di passare un attimo dalle parti dell’ufficio in comune: c’è da mettere qualche firma. Grazie !

Lascia un commento