Smaltimento rifiuti, Robello e Cenedesi: “Arenzano e la val Lerone hanno già dato”

Arenzano. Dopo aver appreso questa mattina da un articolo de La Repubblica della prevista realizzazione ad Arenzano in località Pian Masino di un impianto per lo smaltimento di 15 mila tonnellate all’anno di rifiuti ospedalieri, i consiglieri comunali di opposizione Giacomo Robello e Paolo Cenedesi esprimono forte preoccupazione per le possibili e a oggi sconosciute ricadute su ambiente e popolazione.

“Siamo molto attenti e sensibili allo sviluppo dell’economia locale e la Società interessata è sicuramente una delle poche realtà che in questi anni ha investito con buone ricadute anche occupazionali – hanno commentato i consiglieri – Non possiamo però che criticare fortemente la tipologia di intervento previsto e le modalità con cui si è arrivati alla autorizzazione da parte della Provincia. Ricordiamo che Arenzano ed in particolare la Val Lerone e Pian Masino hanno già dato; proprio in quella zona operava la Stoppani e seppur con le dovute proporzioni non vorremmo ritrovarci in una situazione simile”.

“Con Robello – conclude Cenedesi – ci attiveremo presso gli Enti preposti insieme ai nostri consiglieri regionali per chiarire la questione nell’interesse della salute dei cittadini”.

Lascia un commento