Stati Generali del Nord: Più futuro per i Giovani e Nuove Infrastrutture Globali

Sono stati presentati Sabato 29 settembre 2012 dal Segretario Federale della Lega Nord Roberto Maroni, alla presenza di centinaia di imprenditori, i 12 progetti concreti per far ripartire il Nord. La Lega Nord Liguria si è già attivata per declinare i 12 punti in iniziative concrete, proposte e momenti di dibattito e comunicazione.
Particolarmente importante per la realtà ligure è la proposta che prevede l’aliquota Irpef pari a zero per l’assunzione di giovani sotto i 35 anni per i primi tre anni di lavoro. I recenti studi di Confartigianato Liguria evidenziano il dramma della disoccupazione giovanile nella nostra regione.
Soddisfatto il segretario della Lega Nord Liguria Sonia Viale che al termine della 2 giorni dichiara:
“La Liguria non puó non riconoscersi nel progetto che vede il nord locomotiva del paese. I dodici punti degli Stati Generali sono tutti condivisibili a partire dalla creazione della Euroregione. La disoccupazione giovanile che ha raggiunto picchi mai visti prima , deve essere risolta non come fa il governo Monti, che costringe le aziende a chiudere, ma favorendo l’apertura di nuove aziende e con la proposta relativa a 0 IRPEF per chi assume giovani. Altro tema fondamentale le infrastrutture , che devono essere realizzate con procedure  più rapide e con appalti a km O.
Replicheremo anche in tutte le province liguri, la formula degli Stati Generali perché diventa prioritario più che ascoltare Bruxelles , ascoltare le proposte che arrivano dagli operatori dei nostri territori.”
Conclude Paolo Cenedesi, responsabile ligure del dipartimento Fisco e Finanze della Lega Nord, sulla proposta per l’occupazione giovanile: “Si tratta di un provvedimento diverso da quello preso dal Governo Monti sul taglio del cuneo fiscale perché punta specificatamente all’incremento occupazionale per i giovani e non detassa le aziende per gli occupati già in essere”
Ufficio Stampa
Lega Nord Liguria

Lascia un commento